Rubens e Tiziano al Prado

'Adamo e Eva nel Paradiso terrestre', due simili, storici dipinti conservati al museo del Prado a Madrid sono qui presi in esame e pubblicati in due pagine distinte.

La prima, originale e precedente versione, fu realizzata da Tiziano nel 1545, firmata in basso a sinistra 'TITIANVS F.' mostra alcune diversità rispetto la copia di Peter Paul Rubens, qui pubblicata, realizzata nel 1635. Ora sappiamo con certezza la loro datazione e possiamo dire che la paternità è corretta con metodo scientifico: in entrambe sono presenti le firme segrete oltre le datazioni, quest'ultime non concordano con quanto sinora suggerito dall'apparato storico. Per la copia di Rubens viene indicata la datazione al 1628-1629, mentre per il dipinto di Tiziano il 1550 circa. La copia di Rubens fu realizzata 90 anni più tardi. Ho ritenuto qui impaginare le due opere in due pagine distinte, una a seguito dell'altra con i relativi 'dati segreti' più salienti. Le simbologie palesi sono presenti in modo differente nei due dipinti e suggeriscono il diverso, intimo pensiero degli esecutori riguardo la scena rappresentata. Rubens ad esempio inserisce sulla sinistra un pappagallo e lascia scoperte le parti intime di Adamo...il serpente con la testa di un bambino, il lupo e l'anemone sulla destra sono presenti in entrambe le opere.

"I significati simbolici che mette a disposizione il pappagallo sono diversi, ovvero: Può indicare un talento indiscusso; Simboleggia il più delle volte intelligenza; ... Come qualsiasi disegno che immortala un uccello, il pappagallo può essere simbolo di libertà, considerata la sua abilità di volare".