Raffaello la sigla SA

Non una sigla qualsiasi semi celata a caso da uno sprovveduto pittore in erba o di bottega: 'SA', presente allo stesso modo in una delle opere di Raphael Vrbinas più sicure al mondo in quanto da lui firmata ufficialmente nel caseggiato in alto in: 'Lo sposalizio delle vergine' della Pinacoteca di Brera a Milano, (le due ultime immagini). Eseguita con geniale, raffinata tecnica in voga solo tra i grandi maestri del tempo, la sigla 'SA', scoperta con i miei studi nel dipinto inedito eseguito da Raffaello su vetro nel 1513, fu ideata consapevolmente per essere notata nelle due diverse rotazioni dell'immagine: studi scientifici seri, razionali soprattutto innovativi, (prime quattro immagini). Ad un grafologo: lo studio delle lettere 'S' presenti in ambedue le opere, qui assume valore assoluto.