Paul Cézanne come Giorgione

Paul Cézanne, 1839-1906

“La Montagne Sainte-Victoire vue de la carrière Bibémus Montagne Sainte-Victoire, Blick vom Steinbruch Bibémus” ,1897.

cm. 65x81

STUDIO E ANALISI DELLA SCRITTURA E DELLE FIGURE OCCULTATE NELL’OPERA.

Alle sorprese nel campo dell’arte sono oramai abituato sino dagli albori dei miei approfonditi studi sulla scrittura celata.
Il Professore Alvise Manni, Presidente del Centro studi civitanovesi a Civitanova Marche (MC), che da lungo tempo segue e presenta le mie ricerche scientifiche, la scoperta da me fatta, mi indica un probabile volto celato nel profilo della montagna sullo sfondo di questa importante opera di Paul Cézanne, non si sbaglia, e di questo gli sono grato in quanto mi dà la possibilità di studiare questa importante opera del grande artista francese.

Quanto emerge genialmente e sapientemente occultato nell’intera superficie pittorica de La montagne Saint-Victorie, è, a dir poco sconcertante, il dipinto è totalmente interessato dagli occulti dati: volti, date, monogrammi composti dalle iniziali del nome e cognome dell’artista e altro sono occultati ovunque, in grande e in piccolo formato, al punto che netta emerge la sensazione che lo stesso sia stato idealizzato per contenere tali segrete presenze.
Certuni volti sono tra loro concatenati, confusi tra le linee grafiche che compongono i vari elementi, laddove vi sono descritte delle piante vengono in esse occultati dei magistrali volti anche a dipinto ruotato nei vari sensi. Ciò che maggiormente suggestiona è il grande monogramma  composto dalle iniziali del nome e del cognome dell’artista, apposte ad occupare gran parte dell’area centrale dell'opera. Tre grandi volti maschili con differenti espressioni, emergono tra loro concatenati in mezzo al verde del paesaggio ruotando l'opera di 90° in senso orario, STRAORDINARIE E GENIALI FIGURE SEMI CELATE ALLO STESSO MODO DI QUELLE EMERSE NELLE STORICHE OPERE DEL GIORGIONE. L'arte di Paul Cèzanne mostra oggi un nuovo volto: i segreti e intressanti nuovi dipinti sinora mai visti da alcuno.

Una nota: consiglio il visitatore nel soffermarsi a lungo in ogni immagine, studiandola e confrontandola con la simile immagine evidenziata sulla destra o sotto. Ad una prima osservazione le immagini qui inserite sembrano simili ma, in ognuna viene evidenziato un nuovo dato occultato emerso...tale è la mole dei dati inseriti nell'opera segretamente. Le immagini possono essere ingrandite a piacere e secondo esigenza.

Luciano Buso
14 giugno 2015