Volti segreti nelle opere d'arte

VOLTI SEGRETI E SCRITTE OCCULTATE INSERITE IN TUTTE LE OPERE D’ARTE A PARTIRE SIN DALL’ANNO 113 DOPO CRISTO: SCOPERTA SHOCK FATTA GIA’ NELL’ANNO 2004-5 DALLO STUDIOSO E RICERCATORE ITALIANO LUCIANO BUSO, FISSATA  NEL TEMPO ANCHE IN PIU’ ATTI NOTARILI IN ITALIA, PUBBLICATA, DOPO OLTRE DIECI LUNGHI ANNI DI STUDIO, NEL TRATTATO SCIENTIFICO: “DAGLI AFFRESCHI DI POMPEI AI TEMPI NOSTRI, FIRME, DATE E FIGURE ESOTERICHE CELATE NELLE OPERE D’ARTE”, A CURA DI LUCIANO BUSO, EDIZIONI DIGITALI ACELUM.
COMUNICATA AI MEDIA SVARIATE VOLTE DALL’AGENZIA  ANSA DI ROMA, QUESTA STRAORDINARIA SCOPERTA SCIENTIFICA HA APERTO LE PORTE AD UNA RICERCA DEL TUTTO NUOVA NEL CAMPO DELL’ARTE, PERMETTENDO ANCHE I RECENTI E IMPORTANTI RITROVAMENTI ACCADEMICI DI ASSISI, DI PADOVA E DI PARIGI.
TENUTA SEGRETA NEI PRIMISSIMI ANNI, E’ STATA NECESSARIAMENTE ANTICIPATA DALLO STUDIOSO, PER MOTIVI INTERVENUTI DI SCIACALLAGGIO, IN UNA ANTEPRIMA NEL GENNAIO 2011: “FIRME E DATE CELATE NEI DIPINTI DA GIOTTO AI TEMPI NOSTRI”, DUK EDIZIONI.
NELLA COPERTINA E A PAG. 14 DEL VOLUME FU INSERITO IL PRIMISSIMO DEMONE, SCOPERTO GIA’ NELL’ANNO 2009 TRA LE PIEGHE DEL DRAPPO ROSSO SOTTO IL CORPO DI ISACCO IN: “ESAU’ RESPINTO DA ISACCO”, AFFRESCO, CM. 300X300, BASILICA SUPERIORE DI ASSISI. QUESTA PRIMA EDIZIONE FU AL TEMPO TRASMESSA  AI MEDIA DALL’AGENZIA ANSA DI ROMA, EBBE MOLTO SUCCESSO, IL SUO ECO FU INTERNAZIONALE, AL PUNTO CHE SVARIATE COPIE DEL VOLUME FURONO INVIATE ANCHE AL MUSEO DEL LOUVRE. E PROPRIO QUESTA EDIZIONE APRI’ LE PORTE ALLA RICERCA ACCADEMICA IN QUESTA DIREZIONE.

LA NOTA MEDIEVALISTA DELLA SAPIENZA CHIARA FRUGONI, CHE CON OGNI PROBABILITA’  VISITO’ ALL’EPOCA IL VOLUME DELL’ANTEPRIMA APPENA EDITATO DALLO STUDIOSO, SI RECO’ PERSONALMENTE NELLA BASILICA SUPERIORE AD ASSISI SCOPRENDO CON SUCCESSO, NEL NOVEMBRE  2011, UN’ALTRO DEMONE OCCULTATO NELL’AFFRESCO DI GIOTTO: “MORTE E ASCENSIONE DI SAN FRANCESCO”, NELLA VENTESIMA SCENA DELLA VITA DEL SANTO. ANCHE QUESTA STRAORDINARIA SCOPERTA FU TRASMESSA AL MONDO DALL’ANSA DI ROMA.
PIU’ TARDI FURONO SCOPERTI DAL PROFESSORE GIULIANO PISANI, NELLA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI A PADOVA, NEL GIUDIZIO UNIVERSALE DI GIOTTO, DUE O TRE VOLTI NASCOSTI, SEMI OCCULTATI IN DIFFERENTI POSIZIONI, COPERTI POI CON L’AZZURRITE. ANCHE QUESTA NUOVA SCOPERTA FU AL TEMPO AMPIAMENTE TRASMESSA AI MEDIA DALL’AGENZIA ANSA DI ROMA.

RECENTEMENTE A PARIGI E’ STATO POSSIBILE RICONGIUNGERE AL CORPO IL VOLTO DELLA MODELLA CHE POSO’ PER IL CELEBERRIMO DIPINTO “LE ORIGINI DEL MONDO”, DI GOUSTAVE COURBET, UN TEMPO TAGLIATO PER MOTIVI DI SCANDALO. TALE FATTO E' STATO RESO POSSIBILE GRAZIE AL RITROVAMENTO DELLE INIZIALI DEL NOME E DEL COGNOME DEL GRANDE ARTISTA CELATE NELL’ORECCHIO DELLA DONNA.

OGGI SCORRENDO IL WEB, SEMPRE PIU’ NOTIZIE APPAIONO PUBBLICATE IN QUESTA DIREZIONE, SVARIATI VOLUMI SUI VOLTI NASCOSTI NELLE OPERE D’ARTE SONO STATI NEL FRATTEMPO EDITATI DA EMINENTI ACCADEMICI, VIDEO E SVARIATE CONFERENZE STAMPA SU QUESTA MATERIA  APPAIONO OVUNQUE PUBBLICATE, STABILENDO DI FATTO L’IMPORTANZA STORICA DI QUESTA SCOPERTA SCIENTIFICA, LA QUALE APRE NUOVISSIMI SCENARI NELLA STORIA INTERNAZIONALE DELL’ARTE.

GI AFFRESCHI DI ERCOLANO MOSTRANO FINALMENTE OGGI I VOLTI SEGRETI OVUNQUE NELLA LORO SUPERFICIE, TRATTATO SCIENTIFICO: “DAGLI AFFRESCHI DI POMPEI AI TEMPI NOSTRI, FIRME DATE E FIGURE ESOTERICHE CELATE NELLE OPERE D’ARTE", A CURA DI LUCIANO BUSO, ACELUM EDIZIONI DIGITALI.
NEL TRATTATO SCIENTIFICO, COMPOSTO DI OLTRE 2.800 PAGINE, SONO INSERITE UNA BUONA PARTE DELLE OPERE DEI GRANDI MAESTRI DI TUTTE LE EPOCHE, A PARTIRE DALL’ANNO 113 D.C. CON ALCUNI AFFRESCHI ROMANI.

SCORRENDO NEL MENU' L'INTERO SITO, CI SI PUO' RENDERE CONTO DI QUANTO QUESTA ANTICA, OCCULTA E SILENTE PRATICA SIA STATA USATA PRESSOCHE' DA TUTTI GLI ARTISTI NELLE VARIE EPOCHE.